Via Roma, snc 84055 Felitto(SA), Italy
Tel. 0828 945649 Cell.366 4153398 info@prolocofelitto.it

I dolci di Natale

Anche a natale la tradizione felittese non si smentisce …
La preparazione dei dolci natalizi rappresenta ancora oggi “il segno della festa” è quasi un rito per le famiglie prepararli ed offrirli.

GLI STRUFFOLI
Forse è il dolce più ricco del periodo natalizio!!! Si tratta di ciccioli di pasta fritti in abbondante olio che, una volta asciugati e raffreddati, vengono rotolati in una padella con miele bollente e composti in varie forme, è possibile poi guarnirli con canditi, praline colorate di zucchero o pezzettini tritati di buccia d’arancia o limone.

CASTAGNACCI
Possono avere forma quadrata o circolare, (come i ravioli di ricotta); nella pasta, ottenuta con l’impasto di uova, farina, un po’ di sale e soprattutto del vino bianco, vi è un ripieno fatto a base di castagne lesse e schiacciate, cioccolato e qualche liquore per aromatizzare, tanto da fare una vera e propria crema. Vengono poi fritti ma è possibile cuocerli anche in forno.

CANNOLI
Questi dolci vengono fritti arrotolando la pasta attorno a dei canniddi cioè dei monconi di canna. La consistenza della sfoglia più friabile ed il ripieno a fase di crema pasticcera e al cioccolato costituiscono la particolarità dei nostri cannoli rispetto a quelli siciliani ripieni di ricotta. La crema viene disposta alle due estremità creando un mix bicolore.

SCAURATIELLI
Si tratta di pasta che viene bollita in acqua, olio, vino, rosmarino ed altri aromi a seconda della personale ricetta di ogni massaia. Dopo la bollitura la pasta lavorata per assumere diverse forme solitamente a forma di ciambella vengono fritti in abbondante olio.
Una volta raffreddati vengono di solito arricchiti con gocce di miele o una spolverata di zucchero.

ZEPPOLE
Si tratta di una pasta fritta di forma allungata che variano però a seconda delle zone e delle tradizioni locali

RUOSPI
Vengono preparati con lo stesso impasto delle zeppole: ciò che li distingue è la forma a palla e l’arricchimento dell’impasto con alici salate

SCIURIDDI ‘MPANATI
Farina, lievito, sale e acqua quanto basta per ottenere una pastella non troppo densa a cui vanno aggiunti i sciuriddi (fiori di zucca) precedentemente lavati e tagliuzzati. Quando l’impasto è omogeneo si procede alla cottura che va fatta in abbondante olio bollente prendendo l’impasto e versandolo nella padella servendosi di un grosso cucchiaio. Il risultato sono delle croccantissime palline di pasta dorata.

Mostra Bottoni Social
Nascondi Bottoni Social

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi